Come prendersi cura degli occhi in primavera

giovedì 7 maggio 2020 da Vision Direct

Ciclista in mountain bike nella natura

Con quello che è successo nel mondo, sicuramente la primavera del 2020 è un po’ diversa dal solito. Ma sempre primavera è: le temperature si alzano, le foglie ricrescono e i fiori fioriscono. Questa stagione porta anche nuove sfide per i nostri occhi, sfide a cui è meglio arrivare preparati, in particolare se portiamo le lenti a contatto. Sì, parliamo senz'altro di inconvenienti come le allergie stagionali, ma non solo: sai come affrontare gli acari, la luce del sole o lo sport con le tue lenti? Scopri alcuni consigli utili per goderti la primavera con occhi sani e una visione nitida.

Lenti a contatto e allergie primaverili

Vorresti approfittare del bel tempo, ma purtroppo non ci riesci: occhi rossi e pruriginosi, lacrimazione inarrestabile e un senso generale di stanchezza oculare ti impediscono di concentrarti sulle tante opportunità della stagione. E sì perché la primavera porta con sé la fastidiosa febbre da fieno i pollini iniziano a volare indisturbati, causando allergie stagionali che influenzano la vista.

Puoi portare le lenti a contatto durante la stagione dei pollini? Certo, basta che ti ricordi di seguire le procedure di manutenzione in modo rigoroso. Se indossi lenti mensili o quindicinali, dovresti seguire con grande cura la procedura di conservazione in una soluzione a fine giornata. Questo serve a impedire ad allergeni e impurità di vario genere di depositarsi sulla superficie delle lenti. Tuttavia, la scelta migliore che puoi fare è passare - anche in via momentanea - alle lenti giornaliere usa e getta, in assoluto l'opzione più pratica e igienica.

Quando hai sintomi della febbre da fieno, per quanto il prurito sembri forte, non strofinarti gli occhi: rischi solo di irritarli di più. Piuttosto, allevia il malessere con delle lacrime artificiali.

Aiuta i tuoi occhi con le pulizie di primavera

Ragazzo e ragazza fanno pulizie

Una corretta pulizia della casa può tenere lontane polveri, pollini e impurità che possono attaccarsi alla superficie della lente. Gli acari della polvere sono un tipico problema domestico portatore di allergie, in particolare di congiuntivite allergica, responsabile di arrossamenti e prurito agli occhi.

Gli acari possono trovarsi nelle poltrone, nei materassi, nelle federe e nei cuscini. Per evitare che infestino la casa, assicurati che gli ambienti siano aerati di frequente. Sostituisci i materassi e i cuscini di lana con modelli in gommapiuma o poliuretano e rivestili con federe antiacaro. Inoltre, lava con frequenza la biancheria da letto, preferibilmente con lavaggio ad alta temperatura.

Non dimenticare di pulire anche i tuoi animali domestici con regolarità. Questo servirà a tenerli liberi dai pollini che potrebbero portare in casa dall'esterno.

Il momento ideale per rimettersi in forma

Donna e uomo fanno trekking

Con le belle giornate di sole e le temperature in rialzo, potresti essere tra coloro che vogliono iniziare a fare un po' di attività fisica.

Le lenti a contatto morbide sono super consigliate per fare sport: ti spieghiamo perché nella nostra sezione dedicata, e se chiedi a qualsiasi specialista te lo confermerà. Ti suggeriamo di usare lenti con un alto contenuto di acqua: gli occhi secchi possono rivelarsi una bella scocciatura quando devi concentrarti sul tuo rendimento sportivo, ma usando delle lenti che idratano bene puoi eliminare il problema.

Le giornaliere sono la tipologia di lenti più comoda per fare attività fisica. Dovendo essere sostituite ogni giorno, mantengono gli occhi sempre freschi e puliti. Ricorda che gli unici sport in cui le lenti a contatto non sono una buona idea sono gli sport acquatici. Le impurità presenti nell'acqua possono attaccarsi alla lente e quindi infettare l'occhio. Meglio rimuovere le lenti prima di entrare in acqua e nuotare indossando dei semplici occhialini da piscina.

Lenti a contatto e luce del sole

Le giornate si allungano e il sole ricomincia a battere forte sulle nostre teste. È importante proteggere gli occhi – oltre che la pelle – dai pericoli dei raggi solari. Se sai che passerai lunghe giornate all'aria aperta, indossa lenti a contatto con blocco UV, che proteggono la tua iride dai potenziali pericoli causati dal sole. Per una protezione completa, visto che le lenti a contatto possono senz'altro ridurre ma non eliminare completamente l'esposizione ai raggi UV, procurati anche un paio di occhiali da sole con lenti di buona qualità e un cappello che tenga gli occhi in ombra.

Infine, ricordati che i raggi UV colpiscono i tuoi occhi anche quando il cielo è nuvoloso, per cui vale la pena proteggerli a prescindere dalla condizione atmosferica.

please wait