Il Futuro delle Lenti a Contatto

giovedì 19 aprile 2018 da Vision Direct

Occhio con lente a contatto del futuro

Riesci a immaginare una lente a contatto che possa monitorare il glaucoma? Oppure una lente che possa far regredire la miopia? Le tecnologie del futuro potrebbero riservare sorprese da lasciare a bocca aperta.

Da quando sono state inventate, le lenti a contatto hanno fatto progressi inimmaginabili dal punto di vista tecnologico. Dai primi prototipi – si dice che l’inventore delle lenti sia stato Leonardo da Vinci – ai modelli contemporanei, la ricerca ha migliorato questi dispositivi medici fino a rendere possibili le comode e traspiranti lenti dei nostri giorni. Pensa ad esempio alla rivoluzione delle lenti rigide e quella delle lenti morbide, oppure all’arrivo sul mercato delle lenti in silicone idrogel.

Quali potrebbero essere allora i prossimi sviluppi tecnologici delle lenti a contatto? In che direzione di sta muovendo la ricerca? Alcune ipotesi potrebbero sembrarti fantascientifiche, ma in realtà sono molto più plausibili di quanto immagini!

Lenti del futuro contro la miopia

Immagina una lente che non solo corregge un difetto visivo in modo passivo, ma può avere un ruolo attivo nel curarlo. Ebbene, più che un’ipotesi sul futuro, è una constatazione del presente.

Secondo uno studio, le moderne lenti multifocali, insieme al controllo delle aberrazioni periferiche e all’uso dell’ortocheratologia, hanno già provato di saper rallentare la progressione della miopia nei bambini e negli adolescenti.

Realizzare una lente che possa apportare cure direttamente all’occhio è una delle sfide su cui la ricerca si sta concentrando maggiormente. Se si riuscisse nell’impresa, sarebbe un passo enorme per la salute dei nostri occhi.

Lenti del futuro con biosensori

Lente a contatto tecnologica

In un futuro non troppo lontano, le lenti potrebbero anche iniziare a fare uso di biosensori che misurino determinati parametri. Anche qui, parliamo di uno scenario che è già in parte realtà: lenti che misurano le variazioni della pressione intraoculare nei pazienti ad alto rischio di glaucoma già sono state progettate. Se verranno messe in commercio, potrebbero semplificare il test per milioni di diabetici di tutto il mondo.

Aziende come Google stanno anche lavorando a biosensori in grado di monitorare i parametri oculari di pazienti con diabete. Fino ad oggi, i diabetici non hanno avuto tante opzioni per controllare la glicemia. Le lenti a contatto potrebbero rivelarsi un’alternativa straordinaria e non invasiva ai tradizionali test del sangue.

Le lenti del futuro potrebbero infine monitorare i tumori, controllando i livelli di una particolare proteina detta lacriglobina, che tende a essere alta in pazienti con tumore al seno, al colon, ai polmoni, alla prostata o alle ovaie.

Lenti a contatto smart: sono fantascienza?

Donna digita su un ologramma interattivo

Per ora sì, ma è plausibile che ci arriveremo a un certo punto. Un giorno, le tue lentine potrebbero diventare a tutti gli effetti dei mini computer indossabili: avrebbero quindi il potere di offrire l’esperienza più compiuta di realtà aumentata. Finora ci siamo affidati ai nostri computer, smartphone, smart watch o altri dispositivi per avere informazioni sul mondo che ci circonda. Tutti questi supporti, seppur portatili, sono tuttavia limitati da schermi con grandezze ridotte. Le lenti a contatto smart potrebbero finalmente risolvere questo problema, permettendo di essere circondati dalla realtà aumentata dovunque si posi lo sguardo.

Immagina quindi di vedere informazioni personalizzate per te direttamente attraverso i tuoi occhi. Frecce che ti fanno da navigatore, fotografie da scattare con un semplice battito di ciglia, schede che ti danno la descrizione di un monumento storico semplicemente posandoci lo sguardo sopra, oppure vestiti che si proiettano digitalmente per mostrarti come starebbero su di te: queste sono solo alcune delle intriganti possibilità che une lente smart potrebbe offrire.

Che sia a scopo medico o di intrattenimento, la tecnologia può ancora portare innovazione nel campo delle lenti a contatto. Fino a pochi decenni fa, il comfort dei modelli attualmente in commercio sembrava fantascientifico, eppure è stato raggiunto. È probabile che il futuro – forse anche quello prossimo – ci stupirà ancora con nuove invenzioni rivoluzionarie per i nostri occhi.

Link correlati

please wait