Occhi Gialli: Cause e Possibili Rimedi

mercoledì 21 febbraio 2018 da Vision Direct

Ragazzo si strofina gli occhi

Quando immaginiamo occhi sani e luminosi, è probabile che pensiamo a degli occhi in cui la parte chiara del bulbo oculare, detta sclera, è di un bel colore bianco. Eventuali macchie gialle negli occhi invece non sono un buon segnale: significa essere in presenza di un malessere fisico che necessita un intervento medico. È quindi meglio non prenderlo come un problema puramente estetico!

Il colore giallo negli occhi è sintomo di un’infezione al fegato. Può anche causare occhi arrossati, ma mentre il rossore può essere risolto con un po’ di riposo o con un buon collirio, il giallo ha bisogno di un trattamento più complesso e non deriva da un disturbo della vista, ma da un problema epatico. Per conoscere l’entità del problema e i possibili rimedi agli occhi gialli, consigliamo di consultare un medico. Durante la visita, è facile sentir parlare di ittero, che è la definizione medica di occhio giallo.

Cause degli occhi gialli

Gli occhi gialli sono quindi provocati da qualcosa che non va nel fegato. Questo produce bile, che è formata di un liquido scuro chiamato bilirubina. Se il fegato produce toppa bilirubina, la pelle e la sclera dell’occhio possono prendere un colore giallastro.

La forma di occhio giallo più diffusa è dovuta a ragioni ereditarie. Si chiama sindrome di Gilbert ed è quella che deve allarmarti di meno: deriva da circostanze di stress, digiuno, infezioni o sforzi fisici intensi. Sebbene dipenda da un fegato che è solo leggermente intossicato, sarebbe comunque saggio fare una visita medica, in particolare se il fenomeno è accompagnato da altri sintomi come dolori all’addome, forte stanchezza o problemi di digestione.

Primo piano di un occhio maschile

Se invece siamo in presenza di ittero epatico, la situazione è più seria. Dietro potrebbero esserci brutti mali come cirrosi, tumori al fegato o al pancreas, epatiti, giusto per citare i più noti. Come accorgersi di soffrire di ittero epatico? Un’eccessiva debolezza, dolori al fegato e addominali, pallore e rapida perdita di peso sono tra i tipici sintomi legati al malessere. È bene rivolgersi al medico il più presto possibile. Ricorda che una semplice analisi del sangue è sufficiente per individuare i possibili sintomi di occhi gialli.

I farmaci, ma soprattutto il fumo, l’alcol e altre sostanze stupefacenti possono causare ittero epatico, in quanto espongono il fegato a malfunzionamenti. Attenzione quindi a condurre uno stile di vita sano: ne beneficerà tutto il corpo!

Infine, mangiare carotenoidi come carote e broccoli può causare un colore giallastro della pelle, sebbene non degli occhi. In tal caso non hai di che preoccuparti: si tratta di una condizione benigna che si risolve riducendo l’assunzione di queste verdure. Comunque, gli alimenti ricchi di carotenoidi sono ottimi per la salute degli occhi, basta consumarli in quantità ragionevoli: una notizia che può interessare i portatori di occhiali o lenti a contatto.

Rimedi per gli occhi gialli

Per affrontare la condizione degli occhi gialli vale il principio per cui prevenire è meglio che curare. Ogni possibile sostanza tossica che ingeriamo passa dal fegato, è quindi importante fare attenzione a cosa inseriamo nel nostro corpo.

Come già accennato, evita fumo, alcol e un eccessivo uso di farmaci. Fai anche attenzione al cibo troppo grasso o zuccherato: consigliamo di seguire uno stile di vita detox anche nei freddi mesi invernali, che preveda diete depurative, tisane disintossicanti e una sana dose di movimento. Non devi importi una vita di privazioni estreme, ma è importante ascoltare e rispettare il proprio corpo per farlo stare meglio. Inoltre, abitudini sane per il fegato apportano al contempo benefici alla salute degli occhi.

Per rimuovere la bilirubina in eccesso, è possibile richiedere una trasfusione del sangue. Infine, per curare gli occhi gialli alcune persone si affidano addirittura all’agopuntura, che sembra possa stimolare le funzionalità del fegato.

Link correlati

please wait