5 cose da sapere sulla febbre da fieno

lunedì 6 luglio 2020 da Vision Direct

Cane che corre nella natura

Quando arriva la bella stagione, l’impulso di passare tempo all’aperto è irrefrenabile. Ed è facile dimenticarsi degli inconvenienti che questa stagione porta, ossia le allergie ai pollini.

Se poi si iniziano a frequentare parchi e fare gite in campagna, l’esposizione ai pollini diventa ancora più alta. Ed ecco che la febbre da fieno colpirà puntualmente, come fa ogni anno, portando con sé starnuti, naso che cola e occhi arrossati. A parte i nostri consigli su come prenderti cura dei tuoi occhi in primavera, vogliamo condividere con te 5 cose da sapere sulla febbre da fieno, che ti aiuteranno ad affrontare la stagione dei pollini nel migliore dei modi.

I cani possono avere la febbre da fieno?

Che tu ci creda o meno, il tuo cane potrebbe soffrire di rinite allergica tanto quanto te. È poco probabile che abbia i sintomi del naso che cola e degli occhi arrossati, ma potrebbe avere irritazioni alla pelle. Se noti che si gratta spesso o si mordicchia la pelle, potrebbe essere un segnale di febbre da fieno.

In modo simile agli esseri umani, i cani sono sensibili alle particelle di pollini che invadono l’aria in primavera e in estate. L’intensità dell’allergia tende a essere maggiore la prima volta che li colpisce. Perciò, se pensi che il tuo cane non abbia mai avuto la febbre da fieno in passato, fai doppiamente caso alla presenza di sintomi. Per far stare meglio il tuo cane, puoi fare le seguenti cose:

  • Portalo a fare un giro presto la mattina o tardi la sera per tenerlo lontano dal picco dei pollini, che di solito si verifica intorno a mezzogiorno.
  • Dopo aver fatto il giro, rimuovi ogni possibile deposito di polline dal tuo cane dando una pulita al suo pelo con un panno umido. Ricordati di pulire bene anche le zampe.
  • Passa l’aspirapolvere a casa e lava il suo lettino regolarmente.

Se invece sospetti che dietro ai sintomi ci sia qualcosa di più serio della rinite allergica, not esitare a consultare il tuo veterinario.

I gatti possono avere la febbre da fieno?

Sulla base di quanto detto per i cani, non ti sorprenderà scoprire che anche i nostri amici felini possono avere la febbre da fieno. Tendono a mostrare i sintomi grattandosi e mordicchiandosi spesso, e talvolta anche starnutendo, tossendo e persino russando (a causa della gola infiammata). Vero è che se il tuo gatto passa tanto tempo all’aperto, evitare la febbre da fieno non è facile. Quello che però puoi fare è fargli il bagnetto e lavare la sua copertina regolarmente. E chiedi al tuo veterinario riguardo a possibili trattamenti.

Bambino seduto sul prato

I neonati possono avere la febbre da fieno?

Anche i bebè sono vulnerabili alla febbre da fieno, ma per fortuna è abbastanza raro che accada ai bimbi sotto i 5 anni. I neonati sono più esposti al rischio se sono asmatici o se un altro membro della famiglia soffre di febbre da fieno.

Un neonato con rinite allergica si stropiccerà gli occhi, avrà occhi arrossati e acquosi, naso che cola, e starnutirà e tossirà spesso. Puoi distinguere un raffreddore dalla febbre da fieno se i sintomi sono stagionali, se il neonato tende a stare meglio quando è lontano dalle piante e se non ha febbre.

Per ridurre i sintomi di febbre da fieno a un neonato, fai quello che faresti a te stesso/a: controlla il livello dei pollini, mettigli un cappello a tesa larga e occhiali da sole avvolgenti quando è all'esterno, cambiagli i vestiti e lavagli mani e viso dopo aver giocato all'aperto. Un consiglio: non appendere i vestiti fuori ad asciugare e tieni le finestre di casa e dell’auto chiuse il più possibile.

Posso portare le lenti a contatto quando ho la febbre da fieno?

Ecco la buona notizia: puoi indossare le lenti a contatto durante la stagione della febbre da fieno, senza problemi. A dirla tutta, possono persino alleviare alcuni dei sintomi. Consigliamo di passare alle giornaliere durante la stagione della febbre da fieno, poiché essendo usa e getta non bisogna preoccuparsi dell’accumulo di polline – ogni giorno è un nuovo inizio con un nuovo paio di lenti fresche e pulite. Le lenti giornaliere monouso come everclear ELITE sono un’opzione pratica per ridurre i sintomi della febbre da fieno e poter passare più tempo all'aria aperta senza preoccupazioni. Tanto avrai già abbastanza da fare a lavare gatti, cani e neonati: perché avere anche il pensiero di pulire le tue lenti?

Ordina subito la tua prova gratuita di lenti a contatto everclear ELITE.

È possibile curare la febbre da fieno per sempre?

Su questo fronte ci sono cattive notizie: non esiste una cura per la febbre da fieno che la faccia sparire in modo permanente. Tuttavia, ci sono molti modi per ridurre e alleviare i sintomi, forti o leggeri. Alcuni scelgono di ricorrere a un’iniezione antiallergica, altri preferiscono rimedi naturali, come bere tè verde. Non abbiamo polverine magiche da offrirti per risolvere il problema, ma possiamo consigliarti su come impedire alla febbre da fieno di rovinarti il tuo tempo all'aria aperta. Riassumiamo i nostri rimedi alla febbre da fieno:

please wait