L'Occhio Umano
  • Pupilla

    Un disco membranoso che si trova al centro dell’iride e permette alla luce di entrare nell’occhio. La sua funzione è di regolare la quantità di luce che la retina riceve.

  • Iride

    La struttura che, grazie all’azione dei piccoli muscoli che la costituiscono, modifica il diametro e la forma della pupilla e quindi regola la luce che riceve la retina.

  • Cornea

    Lo strato trasparente che ricopre la pupilla, l’iride e la camera anteriore. La sua trasparenza è dovuta al fatto che non è vascolarizzata ma nutrita dall’umor acqueo, un fluido incolore ricco di ossigeno e nutrienti.

  • Sclera

    La tonaca biancastra e resistente che ricopre il 93% della superficie del bulbo oculare (il restante 7% è costituito dalla cornea). La sua principale funzione è proteggere la parte più interna e delicata dell’occhio. La sua resistente struttura fornisce inserzione ai sei muscoli dell’occhio, permettendo al bulbo oculare di muoversi e ruotare nelle diverse direzioni.

  • Congiuntiva

    La membrana mucosa che ricopre il bulbo oculare e la superficie interna delle palpebre. E’ responsabile, in parte, della produzione del film lacrimale, protegge il bulbo oculare dall’entrata dei microbi e ne facilita lo scorrimento durante i suoi movimenti, lubrificandone la superficie. Quando infiammata (congiuntivite) può causare espansione dei vasi sanguigni nella cornea (iperemia) e arrossamento.

  • Cristallino

    E’ una struttura trasparente collocata posteriormente alla pupilla e all’iride e anteriormente al corpo vitreo. E’ la lente biconvessa dell’occhio umano, filtra le radiazioni luminose provenienti dall’ambiente esterno prima che queste raggiungano la retina e, modificando la propria forma, ha la funzione di mettere a fuoco l’immagine.

  • Umor acqueo

    E’ un liquido salino che si trova nella regione anteriore dell’occhio, tra la cornea e il cristallino. E’ inizialmente prodotto nella superficie posteriore del corpo ciliare nella camera posteriore dell’occhio. Attraverso la pupilla si porta quindi nella camera anteriore dell’occhio dove viene riassorbito dal trabecolato (una struttura porosa tra sclera e cornea) per poi passare nel canale di Schlemm, da qui, nella circolazione venosa. Oltre a rifornire cornea e cristallino di ossigeno e nutrienti, costituisce uno dei mezzi refrattivi dell’occhio, contribuendo alla corretta filtrazione e messa a fuoco delle immagini.

  • Retina

    E’ la membrana più interna del bulbo oculare ed è la componente fondamentale per la visione. E’ costituita da fotorecettori (i coni e i bastoncelli), strutture capaci di trasformare gli stimoli luminosi in segnali elettrici.

  • Macula Lutea

    E’ la regione più sensibile della retina per il cui centro passa l’asse visivo dell’occhio. Tale centro è noto come Fovea.

  • Fovea

    E’ la parte centrale della macula lutea. E’ costituita solamente da coni e, per questo, è la regione della visione distinta. Questa zona è di importanza fondamentale in attività come la lettura o la guida.

  • Papilla ottica

    E’ la regione in cui convergono le fibre nervose per dare origine al nervo ottico. Questa zona è priva di coni e bastoncelli ed è anche chiamato “punto cieco” della retina in quanto incapace di rispondere agli stimoli luminosi proprio per l’assenza di fotorecettori. La papilla ottica, normalmente, è posta dai 3 ai 4 mm medialmente (verso il lato nasale) rispetto alla Fovea.

  • Nervo Ottico

    E’ il nervo che connette l’occhio al cervello trasmettendo le informazioni provenienti dalla retina. Tali informazioni, riguardanti i colori, la luce e il buio, sempre sotto forma di impulsi elettrici raggiungono le apposite aree della corteccia cerebrale (corteccia visiva e zone corticali associative) dove vengono rielaborate e interpretate come immagini.

  • Corpo vitreo

    E’ una struttura incolore che costituisce l’80% del volume totale del bulbo oculare. Questa struttura gelatinosa, formata prevalentemente da acqua, è posta nella parte centrale dell’occhio e ha la funzione di lasciare passare gli stimoli luminosi provenienti dall’esterno e filtrati attraverso cornea, pupilla e cristallino, prima che essi raggiungano la retina. Il corpo vitreo, inoltre, contribuisce a conservare la forma del bulbo oculare concedendogli una certa elasticità e ammortizzando gli urti.

  • Anatomia dell’occhio

    Clicca su + per scoprire le funzioni delle differenti strutture
    che costituiscono l’occhio umano
  • 01. La luce entra nell’occhio

    Quando guardiamo un’immagine (o, più in generale, l’ambiente esterno), la luce da essa riflessa come radiazione luminosa, entra nell’occhio attraverso la cornea che la devia grazie alle sue proprietà e permette, quindi, il passaggio dei raggi attraverso la pupilla.
  • 02. Il cristallino modifica la distanza focale

    Il cristallino, cambiando la propria forma, varia la distanza focale del sistema ottico adattando quest’ultimo alla distanza dell’oggetto da mettere a fuoco.
    L’immagine, sempre sotto forma di raggi luminosi, raggiunge la parte posteriore dell’occhio imprimendosi, capovolta, sulla retina.
  • 03. Il cervello rielabora e interpreta le immagini

    Captati dalla retina nel suo punto ottimale (focus), i raggi luminosi sono trasformati in impulsi luminosi che, attraverso milioni di fibre nervose, raggiungono il nervo ottico. Quest’ultimo ha il compito di trasmettere questi segnali alle differenti aree del cervello (corteccia visiva, in primis) responsabili della rielaborazione e interpretazione degli stimoli elettrici (ex stimoli luminosi), e infine, della creazione delle immagini.
Ciao, hai bisogno di un browser moderno per vedere questo.

TRASCINA

LUMINOSITA'
FUOCO
{title}
+

L'Occhio Umano

L’occhio è l’organo che regola la vista e ci permette di vedere e distinguere le forme, i colori e le dimensioni di ciò che ci circonda, rielaborando la luce emessa e riflessa. Questa guida ti permette di comprendere meglio ogni passaggio del processo visivo, il ruolo di ogni parte che costituisce l’occhio e i loro legami.

> Inizia
Ciao, hai bisogno di un browser moderno e JavaScript abilitato per vedere questo.